Webinar 5 luglio h. 13.00 – Teleriabilitazione, cronicità e invecchiamento: un modello per il futuro?

Guido MBNews Simfer

Le esperienze vissute nel periodo di pandemia hanno drammaticamente influenzato il modello di presa in carico riabilitativa.
Tra gli elementi che maggiormente hanno contribuito all’evoluzione osservata in questi mesi, la telemedicina e la teleriabilitazione hanno giocato un ruolo determinante.
Il processo era già in atto, ma il contesto ha reso necessaria un’accelerazione nello sviluppo e nell’implementazione di tali sistemi.
La necessità di pensare ad un “sistema di telemedicina” in grado di integrare i dati clinici, i bisogni di salute delle persone e la necessità di supporto da parte dei caregivers sarà una delle grandi sfide che ci attendono nel prossimo futuro.
Ne discuteremo con il Dr. Andrea Bernetti, ricercatore in Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Università “La Sapienza” di Roma e con il Dr. Mauro Zampolini, Presidente della Physical Medicine and Rehabilitation Section dell’European Union of Medical Specialists.

Programma 5 luglio 2021 – h. 13.00 – 15.00

Ore 13:00 Introduzione
Mattia Bellan
Ricercatore in Medicina interna
Dipartimento di Medicina Traslazionale – Università del Piemonte Orientale

Ore 13:30 Assistenza Riabilitativa e Teleconsulto di Medicina Fisica e Riabilitativa: la risposta ad un bisogno di salute
Andrea Bernetti
Ricercatore in Medicina Fisica e Riabilitativa , Dipartimento di Scienze anatomiche, istologiche, medico legali e dell’apparato locomotore Università La Sapienza
Consiglio di Presidenza SIMFER – Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa

Ore 14:00 Teleriabilitazione: dall’esperienza all’implementazione
Mauro Zampolini
Presidente Physical and Rehabilitation Medicine Section dell’European Union of Medical Specialists – UEMS
Dipartimento di Riabilitazione Usl Umbria 2

Ore 14:30 Dibattito e domande del pubblico tramite Live Chat

Modera:
Alessio Baricich
Ricercatore in Medicina Fisica e Riabilitativa, Dipartimento di Scienze della Salute – Università del Piemonte Orientale