UOC di Riabilitazione al Moscati (AV) centro di riferimento in due anni

Guido MBNews Simfer, Sezione - 19 - rieducazione perineale

Congratulazioni al dott. Panariello e all’Azienda ospedaliera Moscati di Avellino, plesso Landolfi di Solofra (Av) per il lavoro volto nella creazione del UOC di recupero e riabilitazione funzionale.

L’azienda ospedaliera S.G. Moscati ha effettuato un grande investimento sulle tecnologie robotiche e riabilitative, creando una eccellenza italiana riabilitativa dotata di un avanzato numero di apparecchiature tecnologiche (oltre 15 tecnologie robotiche riabilitative), tra questi anche sistemi indossabili (esoscheletri) per recuperare compiti complessi quali il movimento degli arti superiori, inferiori ed il cammino con immersione in realtà virtuale e tecnologie dotate di neuronavigatore che stimolano attraverso campi magnetici il sistema nervoso centrale (SNC). Questi supporti sono utilizzate negli esiti di malattie neurologiche ed ortotraumatologiche.
L’Unità Operativa di riabilitazione è stata creata da zero in due anni. Oggi l’UO può contare su 90 persone, tra medici, fisioterapisti, logopedisti, terapisti occupazionali, infermieri ed operatori sociosanitari. 40 sono i posti letto.

Tutto questo ha fatto sì che il centro sa divenuto un’attrattiva per la regione e arrivino richieste e ricoveri anche da fuori regione.