The need for rehabilitation services in the WHO European Region

Guido MBUncategorized

6 December 2022 – La riabilitazione mira a ottimizzare il funzionamento e ridurre la disabilità negli individui con condizioni di salute in interazione con il loro ambiente.

È un servizio conveniente di cui chiunque potrebbe aver bisogno ad un certo punto della propria vita.

La copertura sanitaria universale e il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile non possono essere raggiunti senza l’accesso a una riabilitazione di qualità senza difficoltà finanziarie.

Il Global Burden of Diseases, Injuries and Risk Factors Study 2019 ha valutato la prevalenza, l’incidenza e gli anni vissuti con disabilità derivanti da oltre 300 malattie e infortuni.

Partendo da questo insieme di dati, questo rapporto descrive la necessità di servizi di riabilitazione nella regione europea dell’OMS.

Sono state identificate un totale di 25 cause di malattie, menomazioni e conseguenze suscettibili di riabilitazione ad un certo punto del loro decorso. Per ciascuno Stato Membro della Regione Europea dell’OMS, la necessità di riabilitazione è stata descritta presentando la prevalenza e gli anni vissuti con disabilità delle condizioni suscettibili di riabilitazione.

I dati sono disaggregati per fascia di età (‎0–14 anni, 15–64 anni, ≥ 65 anni)‎ e sesso, nonché in base a sette gruppi di condizioni di salute: disturbi muscoloscheletrici, disturbi neurologici, disturbi sensoriali, disturbi mentali, disturbi respiratori cronici malattie, malattie cardiovascolari e neoplasie.

Nella Regione Europea dell’OMS nel 2019, 394 milioni di persone presentavano una condizione di salute suscettibile di riabilitazione durante il suo decorso. Ciò rappresenta due persone su cinque. I disturbi muscoloscheletrici, i disturbi sensoriali e i disturbi neurologici erano i gruppi di condizioni di salute più diffusi. I significativi bisogni riabilitativi dell’intera popolazione richiedono forti servizi riabilitativi.

 

link al documento: La necessità di servizi riabilitativi nella Regione Europea dell’OMS