Sinner e il fastidio all’anca, il fisiatra: “Scelta di preservarsi corretta”

Guido MBHome, La SIMFER sui media, News Simfer

Sinner e il fastidio all’anca, il fisiatra: “Scelta di preservarsi corretta”
“Problematica segnalata in una percentuale che varia dall’8% al 27% dei professionisti, tra le cause la posizione sui colpi”

2.05.2024 – Adnkronos – Addio al torneo Atp 1000 di Madrid da parte di Jannik Sinner. “La mia anca mi ha dato fastidio questa settimana e sta lentamente diventando più dolorosa”, ha annunciato il tennista sui social, riaccendendo i timori su una articolazione che vede in crescita il numero degli infortuni tra chi pratica il tennis ad altissimo livello. “Il dolore all’anca e gli infortuni a tale livello sono un problema crescente per i tennisti. Sebbene molto spesso siano altre le strutture coinvolte dal sovraccarico tipico del tennis, in realtà le problematiche all’anca sono state segnalate in una percentuale che varia dall’8% al 27% dei giocatori di tennis”, spiega all’Adnkronos Salute Andrea Bernettivice presidente della Società italiana di medicina fisica e riabilitativa (Simfer).

Il numero di infortuni all’anca nei giocatori di tennis professionisti maschili “è aumentato da meno di 10 nel 2012 a oltre 150 nel 2016. Nella storia dell’Atp Tour, diversi famosi giocatori professionisti classificati tra i primi 10 (tra cui Magnus Norman, Gustavo Kuerten, Lleyton Hewitt, Andy Murray, Bob Bryan e Tommy Haas) hanno subito infortuni all’anca”, ricorda Bernetti.

“Il caso di Sinner però non è classificabile. Al momento sappiamo solo che ha un dolore all’anca, non meglio specificato, che lo ha costretto al ritiro dal torneo di Madrid – chiarisce il vice presidente dei medici fisiatri – Ci auguriamo che sia una problematica transitoria e che abbia deciso insieme al suo fantastico staff di preservarsi per i prossimi tornei” – tra poco inizieranno gli Internazionali Bnl d’Italia a Roma – “soprattutto in considerazione dell’elevato numero di partite che i tennisti professionisti giocano ogni anno”.

 

fonte: