Nomenclatore tariffario ausili e protesi: un momento di formazione – 27.10.2019

Guido MBLa SIMFER sui media

Nomenclatore tariffario ausili e protesi: un momento di formazione

persone sedute ad un tavolo per un meeting
Un laboratorio dedicato alle novità introdotte nell’assistenza protesica dall’aggiornamento del nomenclatore tariffario

Sono già passati 2 anni dall’emanazione dei nuovi LEA (Livelli essenziali di assistenza) e del Nomenclatore Tariffario degli ausili e delle protesi, ovvero le prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini, compresi i Servizi di protesica della aziende USL concessi  in uso alle persone a cui è stata riconosciuta una invalidità  (carrozzine, protesi, scarpe ortopediche, ausili per la comunicazione, letti ortopedici…).

UN AGGIORNAMENTO A MACCHIA DI LEOPARDO
Come sappiamo, l’applicazione del nuovo nomenclatore è a singhiozzo (senza considerare il fatto che non sono ancora state aggiornate le relative tariffe). In particolare, la novità del settore degli ausili tecnologici (ICT) fa sì che gli uffici dell’assistenza protesica si trovano ad affrontare criticità derivanti da un mercato in costante e rapida evoluzione e l’utilizzo di procedimenti amministrativi lunghi e complessi. Stante la situazione, gli attori del processo di fornitura richiedono un’informazione specifica sugli ausili innovativi contemporaneamente all’aggiornamento costante delle procedure prescrittive e le prassi amministrative, in modo da stabilire con correttezza le modalità di acquisizione e sostenibilità della spesa.

UN LABORATORIO PER CONFRONTARSI
Per far fronte a ciò, la scuola Umbra di Amministrazione Pubblica in collaborazione con GLIC (Rete italiana che riunisce 30 centri ausili tecnologici), SIMFER (Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitazione), FARE (Federazione delle Associazioni Regionali Economi e Provveditori della sanità), organizza, il 6 novembre 2019, un laboratorio di confronto e scambio di buone pratiche tra esperti e addetti ai lavori, incentrato sulle procedure di acquisto tecnologico da parte dell’utente finale: il “Laboratorio di confronto sull’assistenza protesica. Le procedure amministrative per l’acquisizione – classi 22 e 24“.

COME ISCRIVERSI
L’evento, che si svolgerà a Villa Umbra (loc. Pila), è rivolto nello specifico a direttori amministrativi, direttori di distretto, dirigenti e funzionari degli uffici assistenza protesica, medici prescrittori e operatori e funzionari che lavorino nel campo dell’assistenza protesica.
Le iscrizioni sono aperte fino a sabato 2 novembre e la partecipazione è gratuita.
Qui il modulo di iscrizione e il programma completo.

 

fonte:www.disabili.com

allegato