Meeting Esprm e delle “section e board” Uems-Prm a Plovdiv in Bulgaria

Guido MB Home, News Simfer

Si è tenuto dal 5 al 7 settembre a Plovdiv, in Bulgaria, città che insieme a Matera è stata designata come Capitale Europea della Cultura 2019, il secondo meeting annuale della European Society of Physical and Rehabilitation Medicine (Esprm) e della Union Europeenne Medecins Specialistes – Physical and Rehabilitation Medicine (Uems-Prm). Ospitante è stata la Società Bulgara di Mfr.

Hanno partecipato ai lavori i rappresentanti di 33 Società nazionali di Medicina fisica e riabilitativa, oltre a tre rappresentanti degli Individual Members Esprm.

I partecipanti italiani sono stati:

  •  Mauro Zampolini, presidente Uems-Prm Section and Board
  •  Paolo Boldrini, segretario generale Esprm, delegato nazionale Esprm per Simfer e responsabile dell’Esprm Committee su “Public Health” (l’altra delegata, Silvia Galeri, era assente perché impegnata nei lavori del CdP Simfer)
  •  Maria Gabriella Ceravolo, segretaria del Board Uems-Prm e responsabile Esprm Committee sul Parkinson
  •  Alessandro Giustini, responsabile del Committee Esprm su “Robotics and new technologies”
  •  Stefano Negrini, direttore dell’European Journal of Prm, responsabile dell’Esprm Committee su “Spinal Deformity” e responsabile del Cochrane Rehabilitation Field
  •  Roberto Casale, rappresentante degli Individual Members Esprm e responsabile dell’Esprm Committee su “Pain and Disability”
  •  Paolo Capodaglio, responsabile dell’Esprm Commitee su “Prm and metabolic disorders”

La giornata di giovedì 5 è stata dedicata ai lavori di Esprm; i punti salienti affrontati nell’assemblea generale sono stati:

  1. Discussione ed approvazione del piano d’azione 2019-23 proposto dal presidente Christodoulou, che fra i punti principali pone:
  • incremento della collaborazione con l’Uems-Prm e con le Società Scientifiche di altre discipline
  • sviluppo di progetti cooperativi indirizzati alle persone con disabilità
  • rapporto con l’OMS nel supporto allo sviluppo dei servizi e all’implementazione del progetto REHAB2030
  • sviluppo di linee guida da parte dei diversi committees relativi alle rispettive aree di interesse
  • valorizzazione del ruolo degli “Individual Members” oltre ai delegati delle Società Nazionali 
  • supporto alle pubblicazioni ed alle iniziative di formazione, supporto al Cochrane Rehabilitation Field
  1. Verifica delle attività svolte dai 24 Committees scientifici
  2. Approvazione delle modifiche di statuto
  3. Preparazione del Congresso Esprm 2020 a Belgrado

La giornata del 6 e la mattinata del 7 sono state dedicate ai lavori dei diversi gruppi dell’Uems-Prm Section and Board: Clinical Affairs Committee, Professional Practice Committee, Board. Tra i temi affrontati, sono stati di particolare interesse:

  • elaborazione di linee guida europee per lo sviluppo del Progetto riabilitativo individuale
  • quality management nelle strutture riabilitative
  • strumenti di valutazione (sviluppo e diffusione della Clinical Assessment Schedule – Clas)
  • ulteriore sviluppo del sistema europeo di classificazione dei servizi riabilitativi (ISCOS) con verifiche della sua applicabilità sul campo
  • iniziative di formazione e attività di certificazione del Board;
  • percorsi di accreditamento delle strutture