Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Home
  • Corso Nazionale SIMFER - Dall’ascolto al Progetto Riabilitativo: umanizzazione ed efficacia in medicina riabilitativa
EmailPrintExport ICS

Corso Nazionale SIMFER - Dall’ascolto al Progetto Riabilitativo: umanizzazione ed efficacia in medicina riabilitativa

Event

Title:
Corso Nazionale SIMFER - Dall’ascolto al Progetto Riabilitativo: umanizzazione ed efficacia in medicina riabilitativa
When:
Thu, 21. September 2017 - Sat, 23. September 2017
Categories:
SIMFER , Congressi
Created by:
Guido MB

Description

Corso Nazionale SIMFER

Dall’ascolto al Progetto Riabilitativo: umanizzazione ed efficacia in medicina riabilitativa

Assisi, 21-23 settembre 2017

 

Programma                    Iscrizione  on-line

 

 

Presentazione

Competenza, serietà, professionalità sono le qualità che i cittadini si aspettano dai servizi sanitari, e che nella grande maggioranza dei casi vengono adeguatamente garantite dal nostro sistema.


Vi sono però altri bisogni che sono avvertiti in modo sempre più acuto, anche in conseguenza dell’eccessivo e spersonalizzante tecnicismo che spesso ha connotato l’organizzazione sanitaria negli ultimi decenni. Essi riguardano l’insieme delle capacità relazionali, comunicative ed empatiche che l’organizzazione sanitaria deve mettere in gioco per stabilire un rapporto di cura e cace con le persone che ad essa si a dano.
Tutto questo viene spesso riassunto con il termine, pur controverso di “umanizzazione delle cure”.
Porre attenzione a questi aspetti non è solo riaffermare i principi di dignità, rispetto e solidarietà che da sempre hanno permeato la medicina e la sanità. Ci sono ormai molte evidenze del fatto che la qualità della relazione di cura ha un impatto spesso decisivo sui risultati, e – cosa non trascurabile- sugli aspetti economici dell’assistenza.
Il settore della Riabilitazione, per sua stessa natura, è da sempre fortemente impregnato di contenuti relazionali. Stabilire un rapporto di fiducia fra gli operatori del team e le persone servite; utilizzare linguaggi che superino le asimmetrie di conoscenza e di cultura; porsi in situazione di ascolto reciproco per definire e condividere gli obiettivi del progetto riabilitativo: sono tutti aspetti essenziali del percorso di presa in carico in questo settore. Gli operatori sanno quanto sia delicato e spesso molto difficile darvi concreta attuazione, pur disponendo di modelli di riferimento, come il modello ICF, che costituiscono una base culturale favorevole al loro sviluppo.

Con il Corso nazionale di Assisi la SIMFER vuole dare un segnale ulteriore e deciso di attenzione a questi temi, e si propone una serie di obiettivi ambiziosi:

  • Confermare che le competenze relazionali sono un elemento essenziale dell’assistenza riabilitativa, e che fanno parte integrante del bagaglio culturale del Medico Fisiatra e di tutto il team riabilitativo;
  • Illustrare specifici strumenti metodologici per sviluppare queste competenze, sia livello individuale che di team;
  • Dimostrare che l’attenzione a questi aspetti non sottrae nulla al rigore scientifico del processo di cura, ma ne aumenta anzi l’efficacia e la sostenibilità.

Il corso adotta la prospettiva del Medico Fisiatra e di tutti i professionisti del team riabilitativo, quando affrontano il dualismo tra medicina dell’accoglienza e medicina dell’efficacia, tra approccio biomedico ed attenzione alla persona ed al suo contesto, tra una sanità basata sulle prestazioni e necessità di fermarsi ad ascoltare le storie di malattia delle persone, proprio per far bene il proprio lavoro.

In quest’ottica, un panel interdisciplinare di esperti, aprirà un dibattito e fornirà strumenti pratici su come sostenere l’ascolto con metodologia scientifica nei casi complessi, come utilizzare le innovazioni tecnologiche e nuove forme di organizzazione dei servizi per facilitare la presa in carico della persona, come coniugare EBM ed approccio narrativo.
Il Corso offre uno spazio particolare alla Medicina narrativa, una metodologia d’intervento clinico-assistenziale basata su una specifica competenza comunicativa che trova un’applicazione, se vogliamo naturale, nell’ambiente riabilitativo. La sessione dedicata potrà fornire spunti interessanti e di utilità pratica attraverso la presentazione di casi clinici e storie di malattia con modalità interattiva e partecipata. Si affronterà il tema della formazione del Medico Specialista alla relazione di cura e di come coniugare comunicazione, osservanza delle linee guida e responsabilità professionale, anche alla luce della Legge 24/2017. Infine verrà offerta ai partecipanti l’opportunità di vedere come la metodologia scientifica può essere applicata nella scelta di obiettivi condivisi per il progetto riabilitativo, nella misura degli indicatori di esito centrati sul paziente e nella comunicazione della prognosi riabilitativa.
E’ nostro auspicio che questa proposta formativa incontri l’interesse ed il favore dei Soci e degli altri operatori, e possa rappresentare la base per ulteriori iniziative.

Contatti Italiani

Contatti Internazionali