Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
  • Home

A debate on “time of communication” in Healthcare: an italian issue only?

In Italy, a lively debate is currently under way in the health care sector. The hot topic is time spent by physicians and other health care professionals in communicating with patient. As one can imagine, different perspectives are expressed by professionals and policy makers.

Such a debate may have a significant, impact on the rehabilitation sector. The questions raised may be of interest for physiatrists and rehabilitation professionals working in other countries, For this reason, we think it’s could be helpful to share opinions on this topic. As a starting point, we present a contribution of the President of the Italian Society of PRM (SIMFER) recently published in italian on a popular online journal on healthcare.

Continue Reading

Linee Guida sulla gestione dell’Osteoporosi e delle Fratture da fragilità

Obiettivo del presente documento, derivante dall’armonizzazione e dall’aggiornamento delle Linee Guida già pubblicate distintamente dalla SIMFER, dalla SIOMMMS/SIR e dalla SIOT, è fornire, sulla base di specifici livelli di evidenza e gradi di raccomandazione derivanti da pubblicazioni scientifiche, indicazioni pratiche per la gestione dell’osteoporosi e per la diagnosi, la prevenzione ed il trattamento delle fratture da fragilità. Il documento è stato redatto dalla Commissione Intersocietaria per l’Osteoporosi ed è stato formalmente approvato dalle Società Scientifiche Italiane aderenti al progetto (SIE, SIGG, SIMFER, SIMG, SIMI, SIOMMMS, SIR, SIOT)

 

download documento

Il valore del “tempo” nella riabilitazione

“Avrei voluto scrivere una lettera più breve, ma non ho avuto il tempo”. Il famoso aforisma di Pascal rispecchia piuttosto bene la situazione in cui si trovano con preoccupante e crescente frequenza molti medici quando, specie di fronte a persone con patologie croniche o complesse, debbono ascoltare, visitare, prendere decisioni e condividerle con il paziente in una manciata di minuti, dedicati anche a redigere la necessaria documentazione clinica.

Il tema è salito alla ribalta a dopo gli eventi delle ultime settimane, quando i provvedimenti proposti da alcune Regioni, che definivano unilateralmente rigidi limiti temporali alle attività specialistiche ambulatoriali, hanno determinato una forte presa di posizione da parte della FNOMCeO, nettamente e comprensibilmente contraria al metodo ed al merito con cui sono state prese tali iniziative.

La SIMFER non può che condividere preoccupazione e contrarietà circa un approccio che è stato definito “Tayloristico”, e che sembra intervenire settorialmente su un solo singolo aspetto, senza nessuna apparente visione sistemica del processo di cura.

Continue Reading

Contatti Italiani

Contatti Internazionali